Torne a la pagjine principâl da li vilotis

Primevere
22 di març 2001

Je tornade primevere... e alore us mandi chiste vilotute tant dolce che mai


Primevere

J tornade primavere
cui soi ml e ml odrs,
dut il mont al mude siere,
duc' a tornin i colrs.

Ancje t tu ss tornade,
sisilute ti vuei ben.
Vors dati une bussade
e tignti sul mi sen...

Dul vatu, sisilute?
No sta l lontan lontan:
Fas cul la to cjasute
di stecz e di pantan.

Reste pr, reste pojade,
sisilute, su chel len!
Vors dati une bussade
e tignti sul mi sen...


Primavera

E' tornata primavera,
coi suoi mille e mille odori,
tutto il mondo muta cera,
ritornano tutti i colori.

Anche tu sei ritornata,
rondinella ti voglio bene.
Vorrei darti un bacio
e tenerti sul mio seno.

Dove vai o rondinella?
Non andare troppo lontano.
Fa' qui la tua casetta,
di mota e di fuscelli.

Oh! resta appollaiata
su quel legno, rondinella.
Vorrei darti un bacio
e tenerti sul mio seno.

 


Torne a la pagjine principâl da li vilotis (tu podis fracâ ancje su la imagjine adàlt)